migliori bici senza pedali

Le giornate si allungano e la bella stagione si avvicina, dunque oggi vi proponiamo una bella guida per la scelta della miglior bici senza pedali, premettendo che una bici di questo tipo è IL REGALO OTTIMALE per bambini di 2/3 anni.
Perché non è solo divertentissimo andare sulla bici senza pedali ma è anche il modo migliore per prepararsi a cavalcare poi una bicicletta classica senza paura o problemi.
Se continuerete a leggere, scoprirete il perché ma capirete anche quali siano le migliori bici senza pedali e quali siano le cose da tenere a mente per fare la scelta giusta.

Cosa sono le bici senza pedali?

Le biciclette senza pedali, come il nome stesso lascia intuire, sono delle bici prive di pedali e freni (anche se alcuni modelli hanno il freno a mano).
Sono studiate per bambini dai 18 mesi ai 4 (anche 5) anni e aiutano il piccolo ad imparare a tenere l’equilibrio, cosa che gli sarà utilissima al momento di affrontare una bici “vera”.
Oltre a questo, i bimbi ci si divertono tantissimo. Non c’è bambino che non salga volentieri su una bici senza pedali.
Qualcuno un po’ prima, qualcun altro ha bisogno dei suoi tempi per prendere coraggio…
...ma vi assicuriamo che, una volta in sella, andranno sempre più veloci fino a correre come veri e propri campioni.

Più avanti parleremo anche dei migliori caschi adatti ai bambini piccoli ma per ora dedichiamoci alle migliori bici senza pedali.

E proprio per questo -considerato come, fino ad una certa età, il senso del pericolo sia lieve come una folata di vento- raccomandiamo l’uso del casco fin dai primi tentativi. Questo, peraltro, aiuterà il piccolo ciclista ad abituarsi all’idea di mettersi sempre il casco prima di salire in bici.

Quando iniziare?

Il periodo nel quale regalare la prima bici senza pedali è normalmente intorno al secondo compleanno. Tenete conto che, a questa età, lo sviluppo motorio dei bimbi può essere molto differente e debbono essere fatte considerazioni individuali: ci sono bambini che se la sentono già a 18 mesi di salire sulla prima bicicletta e altri bimbi che prendono fiducia intorno ai 3 anni. E’ del tutto normale, lasciate ad ognuno il proprio tempo e non forzate, rischiereste di ottenere come risultato il rifiuto.
Se il vostro piccolo non se la sentisse di salire subito in sella, dopo qualche tentativo, mettete la bici via e tiratela fuori dopo qualche mese.

Da parte mia posso dirvi come mio figlio -guardando suo cugino- non vedesse l’ora di salire. Quando gli abbiamo regalato la prima bici senza pedali per il suo secondo compleanno, era felicissimo! Siamo andati al parco e ha fatto i primi tentativi sotto la pioggia, convinto e caparbio 🙂

Dopo 3-4 giorni ha preso il via e dopo alcune settimane era veloce come una freccia. 

Mia figlia, invece, inizialmente era diffidente e non ha voluto provare subito. Cinque mesi dopo, durante le vacanze estive, era anche lei un’inarrestabile ciclista…

Oggi hanno 6 anni ed entrambi amano la propria bici; non passa giorno in cui non ci salgono per esplorare il giardino, i parchi e le piste ciclabili intorno casa!
Se vi interessa, ecco una guida per scegliere le bici per bambini.

Perché scegliere una bici senza pedali?

La bici senza pedali non è solo divertentissima per i nostri piccoli ma insegna a tenere l’equilibrio, a prendere fiducia con ruote e manubrio, a valutare la velocità.
Favorisce quindi l’apprendimento e capacità che saranno utilissime per affrontare il passaggio alla bici classica senza dover ricorrere alle storiche rotelle (che andrebbero bannate secondo me).

Non usate le rotelle! Insegnano ad andare in bici in modo scorretto!

Prima regola: Per andare sulla bici classica, bisogna imparare l’equilibrio. Con le rotelle i bimbi non acquisiscono le capacità che gli serviranno per andare in bicicletta. Con le rotelle infatti non serve tener conto dell’equilibrio e non si impara la coordinazione.
Sono le rotelle a tenere l’equilibrio, non il bambino.

Inoltre sulla bici con rotelle si curva -solitamente- spostando il peso dalla parte opposta, cioè all’esterno, rispetto alla direzione che si vuol prendere. Questo è il CONTRARIO di quello che si deve fare su una bici classica: quando si sterza, si porta il peso e si inclina il corpo nella STESSA direzione; le spalle e la testa si spostano verso la direzione in cui ci si vuole spostare
Le rotelle frenano quindi la naturale inclinazione della bici e insegnano ad andare in bici in maniera scorretta.

La bici senza pedali promuove lo sviluppo psico-motorio

Fra i vantaggi della bici senza pedali:

  • maggiore consapevolezza e coordinamento del movimento;
  • sviluppo della concentrazione;
  • allenamento del senso d’equilibrio;
  • aumento dell’autostima e l’autonomia personale;
  • attenzione alla sicurezza (il bambino impara in modo progressivo e secondo i suoi ritmi di sviluppo psicomotorio).

E le cadute?
Beh, anche quelle ci saranno, sì, ma fa parte del processo di apprendimento e non saranno di certo cadute pericolose. La velocità che  vostro figlio raggiunge con la bici senza pedali è progressiva e in linea con le sue capacità.
Frenare appoggiando i piedi per terra poi è molto più semplice che frenare con i pedali.

Come insegnare ad andare sulla bici senza pedali?

Insegnare ad andare sulla bici senza pedali è semplice. Se il bambino è motivato e ha voglia di imparare, inizierà da solo a muoversi piano piano, inizialmente senza sedersi.

Dopo le prime volte avrà preso fiducia con la bici e comincerà a sedersi sulla sella.

Importante: il bambino deve riuscire a posare il piede per terra anche quando è seduto sulla sella. Assicuratevi dunque di aver regolato bene l’altezza perché altrimenti sarà difficile per il piccolo ciclista prendere fiducia.

Dopo questo passo comincerà da solo a muoversi sempre più velocemente. Se volete, incoraggiatelo a sollevare i piedi da terra e lasciar correre la bici solo sulle ruote con l’inerzia della spinta.
Non ci sarà bisogno di tenere il bambino e tanto meno la bici. Perché quando sarà pronto , sarà lui stesso a sollevare le gambe per andare più veloce.
E vedrete, i bambini imparano velocissimamente a tenere l’equilibrio quando non ci sono i pedali a dare fastidio o a fare paura.

Sulle bici senza pedali i bambini -istintivamente- sanno cosa fare: sedersi e spingersi con le gambe.
Imparano da soli in maniera naturale e graduale a mantenere l’equilibrio e prendere confidenza con la velocità. 

Come scegliere la bici senza pedali?

Le bici senza pedali sono fatte -in genere- di legno, alluminio o plastica.

Quelle in legno sono molto belle, ma le sconsiglio. A volte lo sterzo è poco stabile o troppo rigido e non si gira automaticamente se il bimbo dovesse cadere.

Sconsiglio anche di acquistare bici senza pedali in plastica, perché sono spesso più difficili da guidare, rigide e più simili a un giocattolo piuttosto che a una bici.

Le bici senza pedali in alluminio sono più leggere e simili alle biciclette classiche, per me sono la scelta migliore.

Età del bambino da 18 mesi a 4 anni
Grandezzail bambino deve poter mettere entrambi i piedi completamente per terra, per aver la sicurezza mentre appoggia il piede e quando frena.
I modelli migliori hanno sia la sella che il manubrio regolabili in altezza per adattarli all’altezza del bambino.
Pneumaticiper bambini molto piccoli, i pneumatici larghi offrono maggiore stabilità e sicurezza
FreniAlcuni modelli di bici senza pedali hanno il freno a mano. Ma non lo insegnerei a un bambino piccolo. Frenare con i piedi è intuitivo e più semplice.
Materiale dei pneumaticii pneumatici in gomma o plastica non richiedono manutenzione, non possono bucarsi. Lo svantaggio è che non ammortizzano quando il bambino corre su superfici imperfette. In termini di comfort preferisco definitivamente pneumatici ad aria che si possono gonfiare. 

Le migliori bici senza pedali

Le migliori bici senza pedali 10 pollici (da ca. 85 cm o 18 mesi)

Le bici senza pedali con ruote di 10 pollici sono le più piccole in commercio e sono adatte a bambini da 18 mesi a 2 anni.

CHICCO SCRAMBLER DUCATO

La bici senza pedali più venduta su Amazon.

  • Aiuta il bambino ad acquisire l’equilibrio necessario per andare su due ruote e lo facilita nel passaggio alla bicicletta con pedali;
  • Struttura in metallo ultraleggera;
  • Sellino e manubrio regolabili;
  • Adatta per bambini dai 2 ai 5 anni (massimo 25 kg);
  • Con i colori originali di Ducati Scrambler.

BANANA BIKE GT

Il nuovissimo modello di Banana Bike GT ha un telaio disponibile in 3 colori luminosi, cerchi in lega e mozzi neri per un look elegante. Ha un manubrio con estensione regolabile per i bambini in fase di crescita, stelo a sgancio rapido per una facile regolazione della sella, pneumatici da 30 cm per la massima aderenza ed è robusta. Inoltre la sella è super imbottita per il massimo comfort.


PUKY

Il nostro modello preferito! Disponibile in tre colori. Puky è sempre una garanzia. 🙂

Telaio con basso per una facile salita, poggiapiedi, imbottitura del manubrio e sedile ampio specifico da bicicletta
Ha ruote in schiuma di alta qualità (50 × 215) e sterzo con cuscinetti a sfera, impugnature di sicurezza del manubrio
Sedile e manubrio sono ovviamente regolabili in altezza.
Tutto, dal telaio al cavalletto, dai parafanghi al campanello ha una verniciatura resistente ai colpi.

Le migliori bici senza pedali 12 pollici per bambini da ca. 95 cm

Se il vostro bambino ha raggiunto circa i 95 cm ( ca. 3 anni), allora potete optare per una bici senza pedali da 12 pollici.

BIKESTAR

  • Telaio tubolare in acciaio molto stabile e multi-coated con vernice metallica resistente agli urti;
  • Sterzo con cuscinetti a sfera;
  • Pneumatici di qualità e cerchi in alluminio;
  • Ottime sospensioni;
  • Sella ergonomica modellata e regolabile in altezza;
  • Manubrio con protezione antiurto.

PUKY 12 POLLICI

  • Freno posteriore;
  • Cavalletto;
  • Ruote a pressione d’aria;
  • Telaio basso per una facile salita, poggiapiedi;
  • Manubrio imbottito;
  • e sedile ampio specifico da bicicletta ;
  • sedile e manubrio regolabili in altezza, cavalletto e sistema frenante adatto a bambini;
  • Verniciatura a polvere resistente ai colpi.

STRIDER 12 POLLICI

  • Nuova protezione manubrio;
  • Nuove tonalitá più brillanti;
  • Nuovo sellino “performance” con doppia sospensione.

I migliori caschi da bici per bambini

Come accennato, insegnante DA SUBITO ai vostri piccoli ad utilizzare sempre il casco in bici, anche se, all’inizio, il vostro bimbo farà piccoli passi e si muoverà piano piano.
In questo modo sarà semplice prendere l’abitudine a indossare sempre il casco prima di salite in bici.
E, come in macchina, quando si mette automaticamente la cintura, anche per salire sulla bici il piccolo ciclista si metterà automaticamente il casco.

Scegliere la giusta misura del casco

Prima dell’acquisto, misurate bene la circonferenza della testa di vostro figlio. E’ importante che il casco non sia troppo grande ne troppo piccolo.

Qui alcune indicazioni:

EtàCirconferenza testa
0-3 anni
44 – 52 cm
2 – 7 anni46 – 57 cm
5 – 12 anni52 – 60 cm
12 – 80+ anni52 – 65 cm

Ecco una mia selezione dei migliori caschi per bambini piccoli:

UVEX 46 – 52 cm

Uvex è la nostra marca preferita. Protegge anche dietro la nuca e i bambini sanno metterselo da soli.
Una volta chiuso, non si sposta avanti e indietro.

  • Fodera integrata;
  • Misura regolabile per una maggiore adattabilità;
  • Uvex Monomatic, confortevole cinturino di chiusura per il mento;
  • Tecnologia Fast-Adapting-System, cinghia regolabile;
  • Tecnologia In-mould.

UVEX 46 – 52 cm

Ecco il casco di mia figlia 🙂


KED

Ked è una delle marche più vendute in Germania ed è davvero ottima (insieme a Uvex)


Spero questo articolo vi sia stato utile e che possa aiutarvi nella scelta e nell’acquisto della vostra bici perfetta tra le migliori bici senza pedali per bambini. 🙂

Vedi anche:

Le 10 più belle piscine gonfiabili per bambini

Condividi questo articolo
Se ti piace, mi potresti votare?
[Total: 4 Average: 5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *