budapest con bambini

L’avevo promesso e poi è un piacere, per questo ecco a voi la seconda parte del nostro viaggio a Budapest con i bambini. 🙂

Nella prima parte vi ho raccontato del volo, del Tropicarium, del Castello di Buda, dello zoo di Budapest e di tante altre impressioni o consigli per programmare il vostro viaggio.

In questo post racconto di altri posti visitati, del nostro appartamento e di Airbnb.

Come ho già scritto, abbiamo passato una settimana intera a Budapest, incluso viaggio di andata e di ritorno. Per noi era il giusto tempo per arrivare e conoscere la città come famiglia, ma se le vostre necessità sono diverse bastano anche tre giorni, o di più, un limite massimo non c’è mai 🙂

E ora buon divertimento con il nostro viaggio a Budapest con i bambini – parte 2!

 

Il nostro appartamento

Come ho raccontato nel primo post, abbiamo prenotato un appartamento nel centro di Budapest (quartiere ebraico) tramite Airbnb ed esattamente qui: click!

budapest con bambini

budapest con bambini

Ho cercato un appartamento in centro, non troppo rumoroso, con cameretta (e giochi) e uno spazio fuori per liberare i Pispoli quando ne avessero bisogno..
La metro non doveva essere troppo lontana. E non volevo spendere una fortuna!
In generale posso dire che Budapest è una città abbastanza economica, anche per soggiornare.

Alla fine ho trovato un bell’appartamento -con terrazza e cortile- in Nagy Diòfa 16.

budapest con bambini

airbnb budapest

 

Siamo arrivati molto tardi all’aeroporto di Budapest (intorno alle ore 23.30), ma non è stato un problema.
La proprietaria -gentilissima- ci ha lasciato le chiavi in un posto nascosto. Ha scritto una mail molto dettagliata su come arrivare ed entrare nell’appartamento (dove abbiamo trovato una specie di manuale della casa insieme a tante indicazioni su cose da vedere o da fare)

budapest bambini

In casa ci siamo sentiti da subito a nostro agio. Accanto alla nostra camera e la cameretta, c’erano una cucina con una piccola terrazza al pian terreno e un bel bagno con grande vasca da (uno degli highlight per Annika e David :)).

 

COME FUNZIONA AIRBNB?

Al nostro ritorno molti di voi mi hanno fatto questa domanda.
La risposta è molto semplice: potete vedere Airbnb come una grande piattaforma di appartamenti/case private. Persone da tutto il mondo affittano le loro case o appartamenti o una parte di essi.
Il contatto è molto personale e la maggior parte delle persone che affittano vogliono conoscere prima chi soggiornerà nelle loro strutture (tramite mail, messaggi, telefono, etc.). Per questo ci si scambiano messaggi sulla piattaforma o per trelefono.  Vi consiglio di creare un profilo con foto su Airbnb proprio perché chi affitta vuole conoscere un po’ le persone che soggiorneranno.

budapest con bambini

Se cercate un soggiorno specifico su Airbnb, basta usare la funzione filtro.
Inserite i dati di viaggio e il posto da visitare; potete inoltre aggiungere il numero di camere ed eventualmente altre caratteristiche dell’appartamento per voi importanti (wifi, lavatrice, camera bambini, etc.).
Basta, poi dovete solo decidere dando uno sguardo alle varie strutture segnalate.

Vi consiglio di leggere le recensioni degli altri ospiti. Possono essere molto utili.

Il Vantaggio di Airbnb:

Il contatto è molto personale. Le strutture (case o appartamenti) di solito sono perfettamente arredate e contengono tutto quello che serve. Attraverso il contatto personale con il proprietario si comincia a conoscere il posto prima di arrivare. Spesso infatti i proprietari vi possono dare veri e propri consigli da insider su cose nelle quali diversamente non vi imbattereste mai.

Inoltre potete -in ogni momento- fare domande su qualsiasi cosa riguardante l’appartamento o il viaggio. Io per esempio ho chiesto se nelle vicinanze ci fossero giardini e ristoranti adatti per bambini.
La proprietaria del nostro appartamento ci ha mandato un file pieno con consigli su cosa vedere e fare con i bimbi.

I prezzi degli appartamenti su Airbnb sono di solito molto più convenienti rispetto a normali appartamenti o case di ferie prenotati attraverso portali come Booking o simili.

Inoltre in una casa perfettamente arredata ci si sente più a proprio agio rispetto alle spesso anonime case per ferie. A me personalmente piace la prenotazione con Airbnb.

Il nostro appartamento aveva tutto quello che si può desiderare: lavatrice, microonde, frigo con surgelatore, tv (con la possibilità di usare Chromecast), Wi-Fi, la cameretta per bambin con giochi vari. Inoltre davanti all’appartamento c’era un grande cortile in cui i bimbi potevano giocare e correre.

Siamo stati davvero molto soddisfatti dell’appartamento.

 

In giro per Budapest con i bambini

Se volete spostarvi a Budapest, ci sono 4 possibilità: andare a piedi, prendere la metro, l’autobus o il tram. E poi chiaramente c’è il Taxi che non costa nemmeno tanto.

La rete della metro è piccola e semplice da capire. Connette davvero tutto il centro di Budapest.

budapest con bambini

budapest bambini

David e Annika preferivano però il tram alla metro perché è più bello guardare fuori dal finestrino. Si divertiti un bel po’ sul tram, ma anche sulla metro. Cambiare linea poi non è per niente complicato.

Non c’è assolutamente bisogno di preoccuparsi degli spostamenti.
Il bus lo abbiamo usato per spostamenti un po’ più lunghi (come per esempio per il Tropicarium).

Abbiamo scelto optato un biglietto per 3 giorni con il quale si può usare qualsiasi mezzo pubblico. I bambini sotto i 6 anni non pagano niente.

 

L’isola Margherita

E’ un’isola verde al centro del fiume Danubio (e al centro fra Buda e Pest) e devo dire che la giornata passata lì è stata una delle più belle del nostro soggiorno.
Anche se in questo periodo invernale c’erano lavori di manutenzione e i bar erano chiusi, l’isola Margherita rimane sempre un piccolo gioiello.

budapest con bambini

budapest con bambini

budapest con bambini

Siamo andati alla scoperta di sentieri nascosti, alberi centenari, le rovine del convento di Santa Margherita, un giardino giapponese e un piccolo zoo.
E visto che ci sono molte piste pedonali per correre, Annika e David hanno inseguiti i corridori locali.

budapest con bambini

budapest con bambini

In primavera ed estate poi si possono ammirare anche i giochi d’acqua delle fontane luminose che ‘ballano’ a ritmo di musica, affittare bici o risciò e fare un picnic in mezzo ai prati fioriti.

budapest con bambini

budapest con bambini
Noi abbiamo attraversato l’isola a piedi, fermandoci ad alcuni spazi per bambini, allo zoo e al bellissimo giardino giapponese.
Vi assicuro che i bambini lì non si stancano, non si annoiano e scoprono dietro ogni angolo cose nuove.

budapest con bambini

budapest con bambini

A noi poi è successo una cosa quasi incredibile. Dani ha lasciato il suo iPhone nel parco. Ci siamo accorti solo a metà strada di ritorno senza riuscire a capire dove fosse rimasto.
Arrivati a casa ho provato più volte a chiamare. Alla fine ha risposto il guardiano di uno dei parcheggi.

Alcuni giardinieri gli avevano consegnato l’iPhone. Siamo tornati di corsa al parco in taxi e il guardiano ci ha consegnato sorridente il cellulare.
Puh. Eravamo convinti di non vederlo mai più. E forse se fosse successo in Italia, non l’avremmo più visto.

budapest con bambini

 

Una gita sul Riverride

Se chiedete a David cosa gli sia piaciuto di più a Budapest, risponderà: l’autobus anfibio che va sull’acqua! 🙂

budapest con bambini

budapest con bambini
Si parte con un classico giro panoramico per Budapest in autobus con la guida turistica (o audioguida) e poco dopo… ti trovi in mezzo al Danubio.
L’autobus galleggia infatti sull’acqua. La sensazione quando si entra in acqua è divertente, non solo per bambini.
Le spiegazioni dell’audioguida non erano granché, ma veder passare vicini i palazzi lungo il Danubio è stata sicuramente una bella esperienza. E i bambini sono rimasti entusiasti dell’autobus che nuota.
Lo consiglio sicuramente 🙂

budapest con bambini

budapest con bambini

E dove mangiare con bambini?

Noi abbiamo volutamente scelto di stare in un appartamento, perché volevamo almeno una volta al giorno (pranzo o cena) cucinare a casa.
Certo, avere pensione completa è un bel lusso, ma sinceramente mi piace poter decidere cosa preparare. E poi mangiare pranzo e cena fuori costa un bel po’, persino a Budapest.

I supermercati si trovano ad ogni angolo (di solito Spar o Tesco) e così prima di tornare a casa di solito facevamo una piccola spesa al supermercato.

A Budapest ci sono tantissimi ristoranti, anche economici dove si può mangiare bene.
Solo i vegetariani troverebbero forse un po’ di difficoltà nella scelta di posti a buon prezzo, perché gli ungheresi amano la carne. Infatti se andate nei supermercati, trovate corsie e corsie di carne, salumi, salsicce, etc.

Un posto dove mangiare bene con bambini è il Trofea Grill (ce ne sono diversi a Budapest). Il weekend i bambini non pagano, ma anche durante la settimana pagano poco. Gli adulti hanno prezzi ‘all you can eat’ dove sono compresi anche le bevande.


David e Annika si sono divertiti a scegliere da soli i pasti e i dolci. I camerieri erano molto carini e ci hanno portati colori e blocchi per disegnare oltre a palloncini.

Budapest poi come tutte le grandi città europee è piena di catene di fast food, come Mc Donalds, KCF, etc. E così a Budapest Annika ha scoperta la sua passione per pollo e patatine fritte di KFC.

L’ultimo giorno abbiamo fatto un ultimo giretto per il nostro quartiere e ci siamo fermati ai giardini preferiti di David e Annika.

budapest con bambini

budapest con bambini

 

Il volo di ritorno

Una volta tornati a casa abbiamo fatto le valigie, mentre Annika e David potevano vedere qualche serie con Chromcast.
Alle 16 ci ha preso lo Shuttle Bus di Wizzair e un’oretta dopo eravamo già all’aeroporto di Budapest.
Dopo aver consegnato le valigie, ci siamo fermati l’ultima volta da KFC per “pollo e patatine”, i bimbi hanno giocato un po’ sui gonfiabili dell’aeroporto e poi era già ora per partire. Il volo dura ca 1 ora 20 minuti che passano davvero velocemente.

A Bologna abbiamo preso lo Shuttle Bus per il parcheggio dove ci aspettava la nostra macchina. Annika e David si sono addormentati sulla strada per Firenze.
A casa gli abbiamo velocemente lavato le mani, tolto i vestiti, fatto fare pipì e messi nei lettini dove hanno continuato a dormire subito.

budapest con bambini

Conclusione: Budapest con bambini

Budapest è una città bellissima e perfetta per una mini vacanza con bambini.

Ci sono tante cose da vedere e scoprire! Non vi spaventate di visitare una città con i bimbi è una bella avventura per loro e bellissima per la famiglia.
Non vi pentirete!

Se avete qualche domanda, lasciate pure un commento!
Oppure avete qualche consiglio o città da visitare con bambini?
Mi piacerebbe conoscere la vostra esperienza!

Se poi non avete letto ancora il primo post su queste vacanze, potete farlo ora: Budapest con bambini – parte 1.

E qui il link per AIRBNB.

Sarò felice di leggere i vostri commenti!
A presto,
Johanna

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

1 comment on “Budapest con bambini – parte 2”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *