budapest con bambini

Una settimana Budapest con due bimbi piccoli?
Potrà funzionare? O sarà uno stress continuo?

Vacanze a Budapest: una città grande, con molto traffico, molta gente. Spostarsi con la metro, l’autobus e il tram. Passeggiare per il centro…
Sarà una vacanza troppo faticosa per due bimbi di 3 (quasi 4 anni)?
E per noi genitori?

Ci ho pensato un po’, ma a dire la verità non troppo 🙂
Dani ed io amiano i viaggi per le capitali dell’Europa e del mondo e avevamo proprio voglia di metterci alla prova.
Viaggiare per città estere è una delle cose che ci manca di più da quando abbiamo i nostri due amori. E passare TUTTE le vacanze fra montagna, agriturismo o mare non è per noi.

Per questo motivo ci abbiamo pensato un po’ ma non troppo e ci siamo buttati a testa bassa nell’avventura.

budapest con bambini

budapest con bambini

Alla fine tutto è andato diversamente da come ci immaginavamo e le nostre piccole ansie sono state spazzate via dal divertimento e dalle belle giornate passate insieme.
Il viaggio è stato stupendo, un vero divertimento per i bimbi e una bellissima esperienza per tutta la famiglia.

Nella vita quotidiana, sono pochi i momenti che possiamo vivere in quattro e sia a Dani che a me mancava passare tempo insieme e penso che fosse lo stesso anche per Annika e David.

Questa settimana a Budapest ci siamo goduti ogni attimo passato insieme. E’ stato un viaggio davvero importante per la nostra famiglia.

budapest con bambinibudapest con bambinibudapest con bambini

L’amore per Budapest

Dani e io avevamo già visitato Budapest 4 anni fa e ci eravamo innamorati della città. L’architettura, i parchi, la vita movimentata e tranquilla nello stesso momento, la scoperta di angoli nuovi è esattamente quello che ci piace.

E ora, una volta tornati, posso dire che questa passione per l’avventura cittadina l’abbiamo trasmessa anche a David e Annika. Ci torneremo. Un giorno ci torneremo.

budapest bambini

Il nostro viaggio a Budapest

In tutto siamo stati 8 giorni a Budapest, dal 28 febbraio al 5 marzo 2017. E i il tempo è volato davvero troppo velocemente.

Abbiamo visto molte più cose di quello che pensavamo potesse essere possibile prima di partire. E nonostante ciò abbiamo preso la vacanza con tranquillità, concedendoci soste in caffè, giardini e parchi giochi.

budapest viaggio bambini

Non è difficile visitare Budapest con i bimbi, anzi.

Tutti i luoghi di interesse sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. In ogni quartiere c’è un’ampia scelta di caffè, bar, parchi, giardini per fare piccole soste.
E poi Budapest è una città ancora abbastanza economica a confronto con l’Italia. Una nota importante quando si viaggia in famiglia.
Per mangiare nei tipici ristoranti ungheresi abbiamo speso in media 30-40 euro in quattro. Inoltre ci sono supermercati (Spar e Tesco) ad ogni angolo.

viaggio budapest con bambini

Il nostro appartamento

Ho prenotato online un appartamento Airbnb.
Ho optato per un posto centrale, con cameretta per i bimbi, terrazzo e giardino a 55 €/giorno.
Si trova nel quartiere ebraico (pieno centro) e siamo stati davvero contenti del posto. L’appartamento era bello, pulito e -sopratutto- aveva una cameretta per bambini con giochi vari e una vasca da bagno grande (a casa abbiamo solo la doccia e così Annika e David non vedono l’ora tutte le volte che possono fare il bagnetto in vasca).
La posizione dell’appartamento era fantastica: centrale, ma silenziosa con a 100 m un bellissimo parco giochi.

Per tutti quelli che sono interessati al nostro appartamento a Budapest, ecco: click!

Racconterò nella seconda parte del nostro viaggio come funziona Airbnb e pubblicherò alcune immagini dell’appartamento.

Il volo per Budapest

budapest con bambiniwizzair bambini

Abbiamo preso il volo da Bologna con Wizzair. Visto che Annika e David hanno quasi 4 anni, devono pagare il posto e quindi ho optato per un volo low cost.
Con Wizzair ci siamo trovati benissimo. Puntali, gentili e funzionali. La posso definitivamente consigliare.

Ho prenotato il volo online. In questo modo è possibile fare il check in già 30 giorni prima di partire e scegliere i posti preferiti.

Il volo per Budapest dura incirca 1,5 ore.
In tutto -da Firenze fino all’appartamento a Budapest- abbiamo impiegato ca. 3 ore + le attese all’aeroporto (passate mangiando qualcosa e leggendo libri dei quali erano zeppi i piccoli zaini).

Importante: non dimenticate le carte d’identità/ passaporti  per i bimbi!

Dall’aeroporto fino all’appartamento a Budapest avevo prenotato un shuttlebus al costo di 10 euro.
Ma siccome siamo arrivati tardissimo a Budapest -verso le 23- e avremmo dovuto aspettare un’oretta per lo shuttlebus, abbiamo deciso li per li di prendere un taxi che costava alla fine solo 20 euro fino alla porta dell’appartamento.

bambini budapestbudapest con bambinibudapest con bambini

Cosa vedere a Budapest con i bambini

I primi due giorni li abbiamo impiegati gironzolando per la città: il quartiere ebraico con sinagoga, piazza degli eroi, i parchi giochi, caffè e giardini per ambientarci un po’.
I bambini erano un po’ eccitati per il volo, il nuovo ambiente e i tanti stimoli nuovi.
Dal terzo giorno abbiano deciso di fare qualche gita più lunga e passare il resto della giornata nei parchi o giardini.

bambini a budapest

Tropicarium
Il Tropicarium di Budapest si trova all’interno di un grande centro commerciale fuori Budapest. Ma ci si arriva benissimo con l’autobus in circa 30 minuti.

Suona un po’ strano: un tropicarium in un centro commerciale. Ma è davvero grande con moltissime specie di pesci e altri animali.
Secondo me e, soprattutto, secondo Annika e David vale la pena visitarlo.

Dai rettili agli uccelli, dai pesci di tutti i tipi al mega acquario degli squali con tunnel da poter attraversare, è stata una bella esperienza non solo per bambini.
Ad Annika è piaciuta particolarmente una grande vasca aperta, dove poter accarezzare i pesci.
Insomma è stata una mattinata piacevole e interessante.

bambini a budapestbudapest tropicariumbudapest con bambini  budapest con bambini budapest con bambini

budapest con bambini

Il Castello di Buda
La zona del Castello è bellissima per godersi il panorama Budapest dall’alto.
Annika e David hanno cercato la prima volta di usare un binocolo, ma non sono sicura se siano riusciti a vedere qualcosa. 🙂

Per salire abbiamo preso l’autobus, ma c’è anche una bella teleferica (per chi non soffre di nausea sulla funivia come me) e si raggiunge bene anche a piedi.

Da non perdere il giro delle mura medievali che circondano il castello, dal Bastione dei Pescatori.
Se andate in una giornata ventosa, copritevi perché fa davvero freddo lassù.
Abbiamo avuto la fortuna che ci fosse pochissima gente e David e Annika si sono divertiti a correre a perdifiato per la piazza centrale.

Sinceramente non ricordo se si acceda anche all’interno del Castello, ma dopo aver cercato (urgentemente) un bagno per Annika, abbiamo scoperto un negozietto che vende buonissimi Strudel di tutti i tipi (dolci e salati) e ci siamo fermati lì. 🙂

budapest con bambinibudapest con bambini budapest con bambini budapest con bambini budapest con bambini

budapest con bambini

Zoo di Budapest
Quando abbiamo raccontato a David e Annika del nostro imminente viaggio a Budapest, la prima domanda di David è stata: ma a Budapest c’è lo zoo?

Essì, Budapest ha un bellissimo zoo in pieno centro (proprio dietro Piazza degli Eroi, ci si arriva attraverso il parco), un po’ datato (è uno dei più antichi zoo d’Europa). Alcuni spazi sono poco curati, ma la maggior parte degli animali ha spazi ampi e ricostruiti molto bene.

Nello zoo di Budapest si scoprono tanti angoli belli e aree davvero uniche.
Tutti gli edifici dello zoo sono in stile Liberty, una meraviglia architettonica.
C’è un giardino botanico, un’area per accarezzare le caprette, un giardino giapponese e un bellissimo centro scientifico che spiega a bambini (e adulti) il mondo acquatico, degli insetti e degli animali in generale.

Annika e David sono rimasti stupiti dalle dimensioni di una balena (ricostruita), dai suoni che emette (si sentono mettendosi sotto una cupola di vetro) e di tutta la parte interattiva del centro scientifico.

Lo zoo è molto grande e ci abbiamo passato oltre 5 ore (compresa la sosta d’obbligo al parco giochi).
Una visita vale definitivamente la pena se siete più giorni a Budapest. In quattro abbiamo speso 25 euro per l’ingresso (biglietto famiglia), quindi non è nemmeno troppo costoso.

budapest con bambini budapest con bambini budapest con bambini budapest con bambini budapest con bambini

Volete leggere ancora del nostro viaggio a Budapest?
Dell’autobus che viaggia in acqua, dell’isola in mezzo al Danubio, dei ristoranti adatti per bambini e altro?

Ecco il link: Budapest con bambini – parte 2 (link segue)

E ora lasciate pure un commento, mi farà piacere potervi rispondere. 🙂

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

1 comment on “Budapest con bambini – parte 1”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *